6: Figure geometriche

DATA:

[1935-1942 circa]


Calco in gesso di incisione rupestre su base in legno realizzato tra il 1935 e il 1942 per inserirlo nel nuovo allestimento del Museo Nazionale della Montagna. Riferimenti bibliografici: - 2.2: Sale espositive e mostre / testi di Aldo Audisio. - Torino : Museo Nazionale della Montagna Duca degli Abruzzi" ; Club Alpino Italiano-sezione di Torino, 1981, p. 83, 86; - Guida al Museo nazionale della montagna Duca degli Abruzzi della Sezione di Torino del Cai : Monte dei Cappuccini Torino. - [Roma] : Centro alpinistico italiano, 1942, p. 226 (estratto dalla rivista "Le Alpi" n. 10-11-12, 1942).

Le forme geometriche sono complesse, composizioni e associazioni di forme geometriche ognuna caratterizzata da simboli grafici distintivi che tra loro si sommano, si sovrappongono, si completano nel tentativo di realizzare riproduzioni planimetriche di ambienti più o meno estesi, di piccoli poderi, di recinti per animali, di campi coltivati. Queste figure potrebbero essere rappresentazioni ideali, recinti sacri, campi, poderi, proprietà fantastiche. Se poi si ipotizza che le picchiettature ordinate o tra loro ben distinte e delimitate in spazi organizzati possano essere rappresentazioni di diversi tipi di colture o animali allevati, emerge ancora il valore sacrale delle figure stesse. Riferimenti bibliografici: - Le incisioni rupestri di Monte Bego / Ausilio Priuli. - Ivrea (To) : Priuli & Verlucca, 1984, p. 109-126. "

SOGGETTO

Incisioni rupestri, Alpi Marittime, Monte Bego, Greggi, Calchi, Recinti

DESCRIZIONE FISICA

1 calco 27 x 24 x 1,5 cm

DOMINIO

Manufatti (in generale)

NUMERO DI INVENTARIO

OG875

LUOGO DI CONSERVAZIONE

Museo Nazionale della Montagna - CAI Torino

CATALOGATO DA

Museo Nazionale della Montagna - CAI - Torino